Schiaccia briaca

torta dolce tipica dell'isola d'Elba, mio padre ne va matto come tutti noi ma ci piace molto di più quella fatta in casa, mia zia ne faceva tante e buonissime, in effetti con queste quantità potrete fare o 4-5 torte rotonde da 22 cm oppure io oggi ho usato due teglie di alluminio usa e getta rettangolari e quindi ne ho fatte 2.
questa è la ricetta di mia zia rivisitata un pochino

ingredienti
800 g di farina "0"
450 g di zucchero (300 zucchero bianco e 150 zucchero di canna)
100 g di gherigli di noce
100 g di nocciole
100 g di mandorle
uvetta, pinoli
2 bicchieri di olio di semi
3 bicchierini di aleatico (vino liquoroso dell'elba potete sostituirlo con il porto)
3 bicchierini di Alkermes (liquore dal colore rosso)
1 cubetto di lievito di birra fresco

in una ciotola molto capiente mettete la farina, lo zucchero, il lievito sbriciolato e poi aggiungete la frutta secca, schiacciatela un pochino nel pesto in modo che non sia del tutto tritata ma ci siano dei pezzi abbastanza grandi, aggiungete anche l'uvetta ammollata nell'acqua per 5 minuti

 aggiungete poi i due bicchieri di olio, i tre bicchierini di liquore e quelli di alkemens e impastate con le mani.







impastate fino a quando gli ingredienti non si saranno mescolati, non dovete ottenere un'impasto omogeneo






dividete l'impasto nelle varie teglie che avete deciso di usare dovete ottenere un'altezza di almeno 1,5 cm, schiacciatela nella teglia uniformandola e poi spolverate con dello zucchero, mettete dei pinoli sopra e delle gocce di Alkermes, infornate a forno caldo per 30 min a circa 170° ventilato, sfornate e lasciate raffreddare la torta si seccherà diventando una schiaccia briaca croccante e sbriciolosa.