cantucci

Tipico biscotto toscano e io da buona elbana non potevo non farlo, a casa delle mie nonne all'elba c'era sempre tutto l'anno e quando partivamo da torino l'estate per andare dai nonni babbo teneva una scatola di cantucci in macchina.
non sono difficili sono un pò lunghi perchè doppia cottura.
i cantucci si gustano inzuppati nel vin santo o nell'aleatico dell'elba, vino liquoroso elbano, o semplicemente con un caffè o con un the'.



ingredienti
farina 700 g
zucchero 500 g
4 uova
burro 100 g
2 cucchiaini di lievito per dolci
mandorle 200 g (sgusciate non pelate)

in una ciotola mescolate le 4 uova con parte dello zucchero e con il burro fuso non caldo
in un'altra ciotola mettete la farina il lievito e il restante zucchero miscelate e poi aggiungete le mandorle.
aggiungete poi il composto delle uova e iniziate ad amalgamare con una spatola o cucchiaio

continuate a mescolare e quando non ci sarà più parte liquida versate il composto sul piano di lavoro e iniziate ad impastare.
il composto risulterà poco compatto continuate fino a quando con il calore delle mani riuscirete ad ottenere un composto compatto e non appiccicoso ( se troppo appiccicoso aggiungete farina)

prendete poi dei pezzi di pasta e formate dei bastoni lunghi e stretti se vi piacciono i cantuccini (cantucci piccoli), o dei salami più corti e larghi se vi piacciono grandi...attente che in forno avendo il lievito non gonfiano ma si allargano. prima di infornare spennellate con l'uovo.


infornate per 30 minuti a 150° forno ventilato, sfornate e lasciate raffreddare.
quando freddi tagliate delle striscioline dalla parte corta classica forma del biscotto e infornate di nuovo per 5 minuti a 200° forno ventilato (attente comunque che non si brucino).
sfornate e lasciate raffreddare



  

buon dolce